Benvenuti nel sito di Federalberghi Garda Veneto!



RISPOSTA DEL PRESIDENTE LUCCHINI ALLA LETTERA DEL SIG. ANTONIO BELLUZZO DAL TITOLO “I COSTI PER DORMIRE - GLI ALBERGHI E LE CASE IN AFFITTO” PUBBLICATA SU IL GIORNALE L'ARENA DEL 30 SETTEMBRE

Garda, 01 ottobre 2018

Lettera inviata al giornale L'Arena

 

Buongiorno.

Desidero rispondere alla lettera del sig. Antonio Belluzzo pubblicata il 30 settembre.
Posso comprendere il punto di vista del sig. Belluzzo ed è indiscutibile che una famiglia in appartamento con uso cucina possa risparmiare rispetto ad un albergo ma non posso accettare che il dilagare incontrollato degli affitti turistici venga giustificato dai prezzi degli alberghi. Dietro a questi prezzi c’è sicurezza, igiene, controlli, servizi, personale specializzato (quindi offerta lavoro) e infrastrutture che vengono pagate con le onerose tasse applicate alle strutture alberghiere e con la tassa di soggiorno. Basti pensare che solo di tassa IMU noi albergatori arriviamo a pagare annualmente anche 700 euro a stanza. Di contro gli appartamenti in affitto sono spesso in mano a società senza scrupoli che operano al solo fine di lucro personale, favorendo una aggressiva cementificazione, non garantendo igiene e sicurezza e non osservando l’obbligo di segnalare in questura i nomi dei loro ospiti, approfittando di una legislazione ancora molto carente. Ma soprattutto vorrei porre l’attenzione sul fatto che Federalberghi non è mai stata contraria alle locazioni turistiche, ma semmai al loro proliferare incontrollato senza una adeguata regolamentazione anche dal punto di vista delle norme fiscali e della sicurezza. Federalberghi ha semplicemente evidenziato un problema di evasione fiscale e di concorrenza sleale che danneggia tanto le imprese turistiche tradizionali quanto coloro che gestiscono in modo corretto le nuove forme di accoglienza. Né può essere sottaciuta la responsabilità delle piattaforme online, che spesso incoraggiano e proteggono il traffico sospetto che transita attraverso i propri canali. I numeri spaventosi della diffusione di questo tipo di attività negli ultimi anni porteranno con sé anche dei problemi sociali tra cui lo spopolamento dei nostri territori: i proprietari di appartamenti preferiscono intraprendere, senza nessuna preparazione, l’attività di locazione turistica sfrattando i residenti e costringendo le nuove coppie ad allontanarsi dal luogo di nascita. In molti Paesi, questo problema è stato risolto mettendo delle condizioni e limitazioni: le abitazioni private possono essere affittate ai turisti solo se il proprietario è residente nell’appartamento, per un numero massimo di giorni all’anno, per un numero massimo di persone per notte. A livello locale, nella mia veste di presidente di Federalberghi Garda Veneto sto portando avanti questa battaglia in nome del rispetto del mercato e delle regole a cui tutti coloro che operano nel settore devono sottoporsi.

 

Marco Lucchini - Presidente di Federalberghi Garda Veneto

 

 



« torna alla Press area

  AREA RISERVATA
User
ugav_
Password





Federalberghi
Garda Veneto

I - 37016 Garda (VR)
Via San Bernardo 137
tel. 045 6270404
fax 045 6278259

FEDERALBERGHI NAZIONALE - Sistema Associativo
Veneto Tra la Terra e il Cielo