Benvenuti nel sito di Federalberghi Garda Veneto!



GLI ALBERGATORI SULLA MANOVRA DI GOVERNO

Garda, 27 Dicembre 2018

Comunicato Stampa

 

 'Apprezziamo la decisione di elevare la deducibilità dell'IMU, dal 20% al 40%. La tassazione sugli immobili strumentali ha raggiunto un peso insostenibile. Per le imprese alberghiere, al danno si aggiunge la beffa, perché tassare gli immobili significa tassare gli investimenti, e per di più tassarli anche quando non producono reddito o sono addirittura chiusi. Invitiamo quindi il Governo a proseguire in questa direzione, anche in considerazione del fatto che, in altri settori produttivi, i cosiddetti imbullonati e i fabbricati rurali godono di un regime molto più favorevole'.
Bernabò Bocca, presidente di Federalberghi, trova luci e ombre nella decisione del Parlamento.
'Siamo molto preoccupati per l'IVA. Il mercato - aggiunge Bocca - non è in grado di assorbire aumenti dei prezzi. Il risultato sarà una ulteriore riduzione dei margini delle imprese, che negli ultimi anni si sono assottigliati notevolmente, stretti nella morsa tra costi crescenti e prezzi bloccati. Inoltre, aumentare l'aliquota sulle prestazioni alberghiere dal 10% al 13% significa realizzare un differenziale competitivo notevole con Francia e Spagna. Non va dimenticato che, con la "riapertura" di alcuni mercati del Mediterraneo (ad esempio, Turchia ed Egitto), la concorrenza si sta facendo molto più aspra'.
'Ci spiace notare - conclude - l'assenza di misure di contrasto all'abusivismo e alla concorrenza sleale. Diamo atto al Ministro di averci aiutato a parare un rigore importante, quando poche settimane fa la solita manina astuta ha tentato di smontare la legge sulla cedolare secca per gli affitti brevi. Ma non possiamo nascondere la nostra delusione per il gol mancato, in materia di istituzione del registro nazionale degli affitti brevi’’.(ANSA).

Dichiarazione di Marco Lucchini, presidente di Federalberghi Garda Veneto.
“Credo che l’aspetto più grave di questa manovra sia la mancata istituzione di un registro nazionale delle locazioni brevi che denota un disinteresse e una mancanza di volontà di fare ordine e chiarezza nel settore.
A questo punto confidiamo che almeno il CIR - Codice Identificativo Regionale - venga adottato al più presto.
Per quanto riguarda la deduzione dell'imu, per la quale Federalberghi ha molto combattuto, questa potrà essere considerata una vittoria solo se il governo riuscirà a disinnescare le clausole di salvaguardia evitando cosi l'aumento dell'iva prevista per il 2020”.



« torna alla Press area

  AREA RISERVATA
User
ugav_
Password





Federalberghi
Garda Veneto

I - 37016 Garda (VR)
Via San Bernardo 137
tel. 045 6270404
fax 045 6278259

FEDERALBERGHI NAZIONALE - Sistema Associativo
Veneto Tra la Terra e il Cielo