Benvenuti nel sito di Federalberghi Garda Veneto!



LA MUSICA NEI LOCALI DEL GARDA

Federalberghi Garda Veneto: prove di dialogo per un accordo condiviso

Garda, 26 aprile 13

Comunicato

Nelle scorse settimane si sono susseguite dichiarazioni e polemiche sul tema della disciplina delle attività musicali in pubblici esercizi e alberghi. Una regolamentazione prevista dal “Patto per la sicurezza dell’area del Lago di Garda” che già lo scorso anno tutti i sindaci si erano impegnati ad approvare uniformando l’orario e i decibel consentiti per queste attività .
Le indicazioni del Prefetto di Verona di fissare la mezzanotte come limite massimo per la musica all’aperto e le due di notte per la musica all’interno dei locali, naturalmente con livelli di decibel accettabili, sono state adottate, al momento, dai comuni di Peschiera, Castelnuovo del Garda, Lazise e Bardolino mentre il Comune di Garda ha espresso alcune perplessità.
Ovviamente, come è stato ripetutamente sottolineato, una disparità di regolamentazione tra i Comuni della costa non è accettata da nessuno, né dagli esercenti, né dagli albergatori in quanto si tradurrebbe in una migrazione dei giovani verso i comuni più “tolleranti” e quindi una sorta di concorrenza sleale oltre a rappresentare maggiori rischi per la salvaguardia dell’utenza.

Federalberghi Garda Veneto, che è stata invitata ed ha partecipato all’ultimo incontro che si è tenuto in Prefettura, ha raccolto le rimostranze dei suoi associati e vuole ritornare sull’argomento per sottolineare il verificarsi di alcuni segnali di apertura.
Il 24 aprile si è tenuto a Garda un importante incontro tra Federalberghi, l’associazione albergatori di Garda e l’amministrazione comunale, incontro che ha avuto un esito favorevole, ha espresso una certa apertura da parte del Comune di Garda e lascia ben sperare sulla possibilità di arrivare in tempi brevi ad un accordo condiviso.
Poiché la richiesta primaria degli albergatori del lago è quella che tutti i Comuni adottino la stessa linea di comportamento, Federalberghi Garda Veneto sta facendo e farà tutto quanto nelle sue possibilità e competenze per aprire un dialogo con le amministrazioni comunali, superare le divergenze ed arrivare ad una soluzione accettabile e adottabile da tutti.
A tal fine, Federalberghi Garda Veneto e Confcommercio, in rappresentanza dei pubblici esercizi, si incontreranno nei prossimi giorni per elaborare una proposta concreta da sottoporre prima di tutto ai sindaci dei comuni e poi al prefetto, come da sua esplicita richiesta.

Le categorie si faranno carico di proporre condizioni condivise tra esercenti ed albergatori che, con la volontà di collaborazione da parte di tutti, permetteranno di affrontare serenamente e senza disparità la stagione estiva.

“Questa proposta dovrà tutelare in via prioritaria le esigenze di divertimento ma soprattutto di ordine e di sicurezza di chi viene in vacanza sul lago di Garda e dei residenti e poi gli interessi generali degli operatori turistici” sottolinea ancora una volta il Presidente di Federalberghi Garda Veneto, Corrado Bertoncelli. Sono comunque soddisfatto perché alcuni Comuni dell’alto Garda hanno dato prova della loro volontà di adeguarsi alle regole, il Comune di Brenzone ha già emesso una precisa ordinanza in tal senso e quindi intravvedo una vicina soluzione a favore di tutti”.



« torna alla Press area

  AREA RISERVATA
User
ugav_
Password





Federalberghi
Garda Veneto

I - 37016 Garda (VR)
Via San Bernardo 137
tel. 045 6270404
fax 045 6278259

FEDERALBERGHI NAZIONALE - Sistema Associativo
Veneto Tra la Terra e il Cielo