Benvenuti nel sito di Federalberghi Garda Veneto!



AZIONE DI CONTRASTO ALL'ABUSIVISMO EXTRALBERGHIERO

Garda, 21 Settembre 2016

Lettera inviata dalle Associazioni Albergatori a tutti i sindaci sotto l'egida di Federalberghi

 

 

Pregiatissimo signor Sindaco
del Comune di ......................


OGGETTO: Contrasto all’abusivismo su locazioni turistiche ed extralberghiero. 

Gentile signor Sindaco,
le scrivo per esprimere la nostra più viva preoccupazione per il dilagare delle locazioni turistiche “in nero”, sempre più al centro di un serrato dibattito in tutto il Paese e ancor più in località di villeggiatura, come sono le nostre.
Come noto il fenomeno dell’espansione incontrollata delle residenze turistiche abusive è sempre più allarmante. Stiamo per essere sommersi dal sommerso, con evidenti ripercussioni negative sulla sicurezza pubblica, sulla mancata dichiarazione dei redditi percepiti, sul mancato pagamento dei tributi locali e quant’altro.
La nostra lotta all’abusivismo è una battaglia di civiltà, coerentemente con gli obiettivi di trasparenza, legalità e concorrenza leale che devono essere garantiti anche nel settore dell’ospitalità e del turismo.  
Siamo un’Associazione e non una corporazione ma chiediamo il rispetto delle regole anche da parte di quei “furbetti” che si improvvisano operatori del settore dell’ospitalità, andando a ledere il principio di una leale concorrenza, danneggiando chi lavora nella legalità ma anche tutta la collettività che viene privata della possibilità di avere più opere e servizi a causa di quella parte di ricavato che non viene denunciata. Le leggi e le regole per le strutture ricettive extralberghiere e per gli alloggi dati in locazione esclusivamente per finalità turistiche ci sono e vanno rispettate da chiunque, senza se e senza ma! Va fatta la comunicazione al Comune, quella delle persone alloggiate alla Questura, quella degli arrivi e presenze ai fini Istat, vanno pagate le tasse al fisco, l’attività va assoggettata ai tributi locali come ricettiva e non come unità residenziale, deve esserci una compartecipazione economica alla raccolta comunale dell’imposta di soggiorno.
Chiediamo quindi di proseguire e di potenziare le azioni di controllo verso questo far west delle vacanze che sfugge ad ogni dovere e obbligo, contrariamente a chi opera, sia pure tra mille difficoltà, nella legalità. Sempre più spesso in questi ultimi tempi si viene a conoscenza di esperienze ed esempi virtuosi e affinati di contrasto al sommerso, tra i più recenti anche quello messo in campo dalla Polizia Municipale del capoluogo Verona che ha reso disponibile sul web la possibilità di segnalare affitti e strutture ricettive che operano abusivamente nel turismo o sospette situazioni di irregolarità.
Concettualmente ci piace la “Sharing economy”, va vista come un’opportunità purché vi sia parità di condizioni secondo la logica “Stesso mercato stesse regole”! Con questo auspicio offriamo la nostra collaborazione e diamo fin d’ora la nostra disponibilità ad un eventuale incontro - rappresentati unitariamente da Federalberghi Garda Veneto con cui siamo in stretto coordinamento - preferibilmente assieme ad altri Sindaci del comprensorio gardesano e organi preposti ai controlli, trattandosi di una questione che coinvolge tutto il lago di Garda e immediato entroterra e che come tale, a nostro avviso, andrebbe affrontata in maniera coordinata per non generare situazioni disomogenee tra località turistiche prossime l’una all’altra.

In attesa di un Suo gentile riscontro in merito, porgiamo cordiali saluti.

 

Associazione Albergatori di ......       
Il Presidente ...............................

 



« torna alla Press area

  AREA RISERVATA
User
ugav_
Password





Federalberghi
Garda Veneto

I - 37016 Garda (VR)
Via San Bernardo 137
tel. 045 6270404
fax 045 6278259

FEDERALBERGHI NAZIONALE - Sistema Associativo
Veneto Tra la Terra e il Cielo