Benvenuti nel sito di Federalberghi Garda Veneto!



A GARDA SI È PARLATO DI ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

Garda, 17 Gennaio 2018

Comunicato Stampa

 



Un nutrito numero di persone, tra albergatori e rappresentanti delle scuole alberghiere e istituti tecnici di Verona e provincia, hanno partecipato all’incontro sull’Alternanza Scuola Lavoro che si è svolto il 17 gennaio a Garda, nella sede di Federalberghi Garda Veneto.
La tavola rotonda, promossa da COSP Verona con la collaborazione di Federalberghi Garda Veneto e dell’Ente Bilaterale del Turismo Gardesano e legata al progetto FSE Regione Veneto “VIA!” è iniziata con il saluto di benvenuto di Marco Lucchini, presidente di Federalberghi Garda Veneto e dell’Ente Bilaterale Turismo Gardesano e di Lisa Conforto, Direttrice COSP Verona. Da quest’anno l’alternanza scuola-lavoro, introdotta con la riforma de «La buona scuola» (legge numero 107/2015), entra a regime.
Si stima che gli studenti coinvolti in Italia saranno circa 1,5 milioni. Durante il convegno si sono approfonditi gli aspetti utili a favorire il dialogo e la partecipazione nella progettazione dell’alternanza tra scuole e imprese in campo turistico. Un settore portante dell’economia gardesana che dà lavoro a più di 55mila persone.

Marco Lucchini ha sottolineato quanto sia importante avvicinare i ragazzi alle aziende del territorio, fonte di reciproca conoscenza e ispirazione per un futuro inserimento. “L’alternanza scuola lavoro, è un progetto che abbiamo sempre sostenuto e voluto, è importante per superare lo scollamento tra la formazione e il mondo del lavoro e permetterà di far entrare gli studenti nel vivo delle dinamiche di impresa e nella specifica realtà lavorativa territoriale. Un territorio, quello del Garda, che ha saputo superare e risentire in minima parte di una crisi epocale come quella che abbiamo vissuto in questi anni. Grazie ad un progetto didattico integrato e fortemente caratterizzato sul territorio, potremo assumere nelle nostre aziende giovani più sicuri di se stessi, delle loro competenze e delle loro aspettative e il cui inserimento sarà più veloce e sicuramente meno traumatico per tutti.”

Lisa Conforto, direttrice di COSP Verona, Comitato per l’orientamento scolastico e professionale, ha chiarito che l’obiettivo dei “Learning Tour” per docenti è quello di aprire un dialogo con il mondo imprenditoriale cercando di agevolare lo scambio di esperienze tra scuola e mondo del lavoro e promuovendo azioni di valorizzazione del territorio.

Si sono susseguiti per quasi tre ore interventi di indubbio interesse come la testimonianza di due operatori turistici, Marco Casarola e Franco Todesco che hanno indicato, in base alle loro esperienze dirette, quali siano ad oggi i punti di forza e quali i punti di debolezza di una alternanza scuola lavoro, analizzati dal punto di vista degli studenti e delle aziende. Sono intervenuti anche Anna Maria Zilli, Presidente Re.Na.Ia., Pietro Scola, dirigente della Camera di Commercio di Verona, Enrica Scopel, Direttrice dell’Istituto Tecnico Superiore per il Turismo- Veneto e Carla Galdino, della Direzione Generale del Ministero dell’Istruzione (MIUR).

La chiusura dei lavori è stata affidata ad Alessandro Massimo Nucara, Direttore Generale di Federalberghi Italia, il quale ha posto l’accento sulla grande opportunità lavorativa offerta dal settore turistico.
Vorrei parlare di dati - ha esordito Nucara - attraverso i quali trovare degli spunti di collaborazione. Ho letto recentemente un articolo dove si diceva che a fronte di una parcentuale di disoccupazione giovanile del 32,75% ci sono parecchie imprese in diversi settori che hanno difficoltà a trovare personale qualificato. Tra questi settori c’è anche quello turistico. Ogni anno escono dagli Istituti alberghieri circa 40.000 diplomati ma questo numero non basta ad un settore che coinvolge cerca 1 milione di lavoratori all’anno. Quando sento i ragazzi affermare che il pezzo di carta non serve io dico loro che in realtà oggi un pezzo di carta non basta: è fondamentale l’esperienza e la specializzazione. L’alternanza scuola lavoro deve essere coerente alla linea formativa e funzionale alle esigenze delle imprese. Alla scuola dico: aiutiamo i ragazzi ad impegnarsi al massimo nel percorso scolastico scelto e alle imprese dico: siate sempre più sensibili ad insegnare agli studenti le strategie lavorative e non considerate lo stage una perdita di tempo. Solo così si potrà creare un meccanismo che potrà dare dei concreti benefici già nell’arco di un paio d’anni”.

Il convegno è stato moderato da Andrea Serra del servizio sindacale Federalberghi.

 

 



« torna alla Press area

  AREA RISERVATA
User
ugav_
Password





Federalberghi
Garda Veneto

I - 37016 Garda (VR)
Via San Bernardo 137
tel. 045 6270404
fax 045 6278259

FEDERALBERGHI NAZIONALE - Sistema Associativo
Veneto Tra la Terra e il Cielo