Benvenuti nel sito di Federalberghi Garda Veneto!



DATI TURISTICI LUGLIO E AGOSTO

Garda, 11 Agosto 2017

Comunicato stampa

La stagione turistica sul lago di Garda veneto, partita sotto i migliori auspici, con un giugno favoloso ed un aumento di prenotazioni del 5/6%, ha registrato nel mese di luglio qualche decimale in meno rispetto al 2016, dato confermato dall’osservatorio GardaPass Booking che fa capo a Federalberghi Garda Veneto. Per quanto riguarda le prime due settimane di agosto il trend è positivo, con il consueto aumento di turismo italiano, ma leggermente inferiore rispetto alle aspettative: si rilevano ancora camere disponibili che a causa del tempo incerto e dei violenti fenomeni atmosferici che in questi giorni hanno colpito tutto il nordest, trovano difficoltà ad essere coperte dalle prenotazioni last minute. I motivi invece della leggera flessione di luglio sono imputabili all’eccessivo caldo che potrebbe aver indirizzato alcuni turisti verso destinazioni montane o potrebbe aver indotto il turista del nord Europa a preferire destinazioni “domestiche” non avendo la necessità di venire in Italia per trovare sole e caldo. Non dimentichiamo però che una delle cause, forse la principale, è da attribuirsi al diffondersi incontrollato di strutture abusive che praticano una concorrenza sleale.

“Come abbiamo più volte sottolineato, specifica il presidente di Federalberghi Garda Veneto Marco Lucchini, non siamo contro nessun tipo di ricettività alternativa, ma siamo contro gli abusivi che si prendono gioco di noi professionisti che facciamo questo mestiere da anni e in maniera regolare. Gli albergatori in genere sono visti come una lobby, ma in realtà siamo una lobby di pagatori di tasse e per questo rivendichiamo che enti, istituzioni, regioni e governo centrale si attivino per garantire che le regole del mercato siano imposte a tutto il comparto turistico ricettivo! In ogni caso, quello che ci preoccupa veramente non sono le perdite di qualche decimale, ma l’assoluta mancanza di programmazione, di promozione turistica e quindi di lungimiranza da parte delle amministrazioni locali. Abbiamo letto sui quotidiani dei giorni scorsi che i comuni veronesi “snobbano” il turismo, che solo uno 0,5% del budget comunale è finalizzato ad implementare il turismo e che negli ultimi 5 anni la spesa pubblica per il comparto è scesa del 6%. Sono numeri molto preoccupanti perché mettono a rischio il futuro di un’industria che “alimenta” il 90% delle famiglie gardesane e non solo. Il Pubblico non sostiene il turismo, non vengono fatti i necessari investimenti in infrastrutture, promozione e commercializzazione e tra qualche anno ne vedremo le conseguenze. Ma a quel punto sarà, forse, troppo tardi per correre ai ripari”



« torna alla Press area

  AREA RISERVATA
User
ugav_
Password





Federalberghi
Garda Veneto

I - 37016 Garda (VR)
Via San Bernardo 137
tel. 045 6270404
fax 045 6278259

FEDERALBERGHI NAZIONALE - Sistema Associativo
Veneto Tra la Terra e il Cielo